Corsisti 2012/2013

Fabio Agostini

Laureato a Settembre 2012, con il massimo dei voti, in Fisica con specializzazione in Scienze dell'Universo presso l'Università degli studi di Roma Tor Vergata con una Tesi dal titolo: "Effetto Sachs-Wolfe Integrato come strumento di indagine Cosmologica". Il percorso formativo di studi ha come materia di approfondimento l'Astrofisica delle Astroparticelle con l'analisi dati dello strumento ALTEA situato sull'International Space Station (pubblicazioni: www.iopscience.iop.org). Altri ambiti di specializzazione sono stati la Fisica Stellare con un Stage presso il CNR nell'ambito dell'esperimento Herschel Space Observatory, l'Astrofisica Extragalattica argomento della Tesi di primo livello, la Fisica dei Plasmi e Solare, il Telerilevamento e la Diagnostica Elettromagnetica. Conoscenze informatiche in IDL, Root, C, Fortran, LaTex, con esperienza nell'utilizzo di sensori CCD. Organizzatore del "Young Researcher Meeting" in Roma edizione 2012 e vincitore della proposta 2013 in Trieste (pubblicazioni: www.yrmr.it). Amante della divulgazione scientifica con esperienze come guida all'Astrolab dell'OAR di Frascati, alla Torre Solare e Museo Astronomico di Monte Mario in Roma, ha tenuto seminari di Fisica nelle scuole medie-superiori nel progetto "Anno Internazionale della Fisica" dell'Università di Roma Tre, collaboratore scientifico durante l'evento "Settimana della Scienza" in varie edizioni presso INFN, INAF, OAR.

L'attività di tirocinio svolta presso Telespazio Finmeccanica/Thales Company è stata orientata all'analisi dei possibili effetti di detriti spaziali sulle infrastrutture critiche satellitari. Utilizzando STK-SEET ho simulato uno scenario di 475 satelliti a diverse inclinazioni e altitudini in orbite Leo sottoposto a minaccia spaziale di Space Debris. Successivamente, basandomi sulle variabili input/output del simulatore, ho definito un opportuno indice di rischio. Importando il modello costruito con il SEET in Matlab, ho sviluppato una mappatura di tale indice in funzione dei suddetti parametri al fine di ottenere una Damaging Probability in funzione della Pit Depth Threshold per diversi materali. Infine ho creato, tramite NASA World Wind, unTool preliminare dove viene mostarta una mappatura 3D di Space Debris in orbite Leo con indice di colore in funzione della Impact Fluence.

Email: fabioagostini31@gmail.com


Adriana Grazia Castriotta

Laureata con lode a Ottobre 2012 in Matematica Pura e Applicata presso l'Università degli studi di Roma "Tor Vergata" con una tesi in meccanica celeste dal titolo "Esistenza di moti quasi-periodici e arbitrariamente ampi nel problema di Sitnikov", la quale è stata successivemente presentata ad un convegno di meccanica celeste CELMEC VI in settembre 2013.

Durante il lavoro di tesi ha maturato esperienza nella programmazione in linguaggio C, MATLAB e nell'uso del software Mathematica e ha acquisito notevoli conoscenze su metodi numerici innovativi di varia applicazione.

Per il master in Scienza e Tecnologia Spaziale ha svolto uno stage a SERCO Spa in Frascati, sul progetto GMES (Global Monitoring for the Environment and Security) dell'ESA. In particolare si è occupata dello studio dell'evoluzione funzionale e operativa di un prototipo di un software (DHuS: Data Hub Service) che permetterà l'accesso ai cataloghi dei prodotti di osservazione della terra dell'Agenzia Spaziale Europea, usando protocolli open source.

Al termine dello stage, il DHuS inizia la fase operativa e SERCO SpA decide di affidare ad Adriana la gestione il progetto, assumendola a tempo determinato con il ruolo di AIV engineer.

Email: adriana.castriotta@gmail.com


Angelo Daniele Ciminelli

Ha conseguito con Lode la Laurea Magistrale in Ingegneria Spaziale il 28 maggio 2012 presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con tesi dal titolo “Debonding Modeling of Carbon Nanotubes-Based Supercapacitors”. Il lavoro di tesi ha riguardato la modellizzazione e l'analisi di un supercapacitore per un veivolo UAV composto da foreste di nanotubi in carbonio. è stato analizzato un modello continuo-equivalente basato sulla procedura di omogeneizzazione di Mori e Tanaka, la quale deriva le proprietà elastiche del materiale composito per mezzo della teoria di Eshelby per inclusioni elastiche non omogenee (CNT's, carbon nanotubes), immerse all'interno di una matrice isotropa (epoxy matrix); tale formulazione micromeccanica (Eshelby-Mori-Tanaka Approach) ha permesso la completa modellizzazione e la rappresentazione del mezzo composito con all'interno inclusioni di CNT's. è stato inoltre aggiunto un modello di danno utilizzando il modello a tre fasi di Benveniste (inclusioni-vuoto-matrice), combinato con la statistica di Weibull, che ha consentito la simulazione del debonding tra fibre e matrice.

In seguito è stato effettuato il modello degli elementi finiti (FEM) del supercapacitore mediante l'ausilio di particolari software di calcolo (Comsol Multiphysics, Mathematica, Matlab), e sottoponendo tale modello ad una serie di prove e test dinamici necessari per consentire di osservare la variazione delle proprietà meccaniche del materiale nel tempo.

Ottima conoscenza dei software agli elementi finiti: Msc Nastran/Patran, Multiphysics.

Ottime competenze in Fortran , Matlab, Mathematica, Latex.

Attualmente svolge uno stage presso Thales Alenia Space per quanto riguarda la progettazione , il design e lo sviluppo di una nuova logica di controllo di Attitude Orbit Control System (AOCS) per un modo operativo di emergenza (SHM) per satelliti per orbite di varia inclinazione, utilizzando in modo combinato ruote di reazione (RWA) , sensori di sole (FSS) , magnetotorquers (MGT) e magnetometri (MGM) . Il fine quello di orientare il satellite minimizzando nel tempo langolo compreso tra il vettore solare e la normale ai pannelli solari, ottenendo un bilancio di potenza positivo nel tempo, e sviluppando una logica di controllo che sia robusta ed affidabile. Sono state effettuate diverse campagne di test per mostrare come la logica elaborata si adatti bene per diverse condizioni iniziali del satellite ed in diversi periodi temporali (es: equinizio o solstizio).

Keywords: AOCS, B-dot modified, Operative modes, SHM, numerical analysis, design, optimization.

Tools usati per lanalisi:Matlab, Simulink , StateFlow per la transizione logica da un sottomodo allaltro.

Durante l'attività di stage è stato anche supervisore per una attività di tesi in azienda riguardante AOCS.

Email: angelociminelli@yahoo.it


Fabrizio De Marchi

Laureato il 22/07/2004 in Astronomia presso l'Università degli Studi di Padova, voto 106/110 tesi: "Ricerca ed analisi di Blue Stragglers in ammassi aperti". In collaborazione con il Prof. G.Piotto Dottorato in Astronomia 23/05/2008: "Variable stars and planetary transit search in super metal-rich open clusters." In collaborazione con il Prof. G. Piotto Ottobre 2008-Febbraio 2009: Assegnista postdoc al dipartimento di Fisica Univ. di Padova: "Perturbazioni sulle orbite di LISA (Laser Interferometer Space Antenna) causate dal sistema Terra-Luna". In collaborazione con il Prof. M.Cerdonio Marzo 2009-Marzo 2011: Assegnista postdoc al dipartimento di Fisica Univ. di Trento: "Analisi dati per LISA". In collaborazione con il Prof. S.Vitale Aprile 2011-Settembre 2011: Assegnista postdoc al dipartimento di Fisica Univ. di Trento: "Ottimizzazione delle orbite di LISA". In collaborazione con il Prof. S.Vitale Ottobre 2011-ora: assegnista post-doc al Dipartimenti di Fisica Univ. di Roma "Tor Vergata": "Moto geodetico con un doppio pendolo di torsione: sviluppo di un modello Lagrangiano e stima del rumore". In collaborazione con il Dr. G.Pucacco e il Prof. M.Bassan.

Circa 25 pubblicazioni, buone competenze acquisite in: meccanica celeste, analisi numerica, analisi dati. software: Mathematica, Matlab, Latex. Programmazione: Fortran90.

Ha svolto lo stage presso: Space Dynamics Services s.r.l. - SpaceDyS, Pisa, con argomento:

Effects of a violation of the Strong Equivalence Principle on the observables (range and range-rate measurements) of the BepiColombo mission.

Checks and debug of the simulator code relative to Relativistic and post-Newtonian effects on BepiColombo Mercury Planetary Orbiter spacecraft.

Attualmente ha un assegno di ricerca presso l'Università di Pisa.

Email: fabrizio.demarchi@roma2.infn.it


Marilena Di Carlo

Laureata con lode in Ingegneria Aerospaziale (indirizzo Spaziale) presso l'Università di Pisa.

Ha svolto uno stage di sei mesi presso EADS Astrium, a Friedrichshafen, in Germania. Durante questo periodo ha lavorato allo sviluppo di un programma di determinazione orbitale basato sul metodo dei minimi quadrati e sul filtro di Kalman, lavoro poi confluito nella sua tesi di laurea specialistica dal titolo "Assessment of Ground-Based Orbit Determination Methods".

Per il Master in Scienza e Tecnologia Spaziale ha svolto uno stage presso NEXT Ingegneria dei Sistemi, occupandosi di propagazione orbitale per satelliti in orbita LEO.

Al termine dello stage ha continuato a lavorare in NEXT in ambito AOCS.

E` ora all'Università di Strathclyde, a Glasgow, per un dottorato in Ingegneria Aerospaziale.

Email: dicarlo.marilena@gmail.com


Massimo Evangelista

Laureato in Matematica con specializzazione in "Didattica e Storia della Matematica" presso l'Università di Roma "La Sapienza". Ha svolto una tesi specialistica in bio-matematica dal titolo "Dinamiche di Competizione nel Chemostato".

Ha svolto uno stage presso Esri Italia. L'attività prevede lo studio, lo sviluppo e il testing di funzionalità aggiuntive per ArcGIS. Integrando un modulo sviluppato da Galileian Plus (spin-off di Esri Italia) nel progetto europeo GAL, per la traiettografia di precisione.

Email: massimo.evangelista87@gmail.com


Emma Foschi

Laureata con lode in Astronomia e Astrofisica presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ha svolto la sua tesi, dal titolo “Sunyaev Zel'dovich effect towards protoclusters of galaxies in MUSIC simulation”, in collaborazione con l'Università Autónoma di Madrid.

Ha svolto uno stage presso l'azienda Serco SpA di Frascati lavorando allo sviluppo di un modello architetturale dellESA Earth Observation Multi-Mission Ground Segment. In particolare si è occupata sia di analizzare le componenti del Payload Data Ground Segment identificando le interfacce/relazioni tra esse che possono essere descritte come messaggi, sia di ricostruire gli scenari operativi in modo da poter effettuare un'analisi degli impatti a livello dei servizi degli utenti.

Dopo lo stage in Serco è stata assunta come Junior Software Engineer e attualmente lavora nell'ambito delle operazioni e del mantenimento dell' ESA Earth Observation Payload Data System.

Email: emma.foschi@gmail.com


Francesca Galati

Laureata in Ingegneria Astronautica con 108/110 presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale di Roma. Ha svolto una tesi specialistica in telecomunicazioni con titolo "Sistema di antenna per Cubesat".

Ha svolto lo stage di Master presso CGS spa occupandosi dell'analisi di ottimizzazione dell'orbita di un satellite ottico di Osservazione della Terra basata sull'analisi statistica della copertura nuvolosa sull'area di interesse: Acquisizione dei dati di copertura nuvolosa dei satelliti meteorologici Eumetsat sull'Area di Interesse, sviluppo di un codice per l'analisi dei dati e analisi orbitale.

Ha svolto la Tesi di Master dal tema '' Calcolo della radianza a terra da dati satellitari secondo il modello Heliosat-2'' con il Prof. Del Frate.

Attualmente lavora in Next ingegneria dei sistemi e si occupa analisi di missioni attraverso stesura di codici.

Email: francesca_glt@hotmail.it


Alessandro Morgia

Dottorato in Fisica all’Università Tor Vergata di Roma con una Tesi Sperimentale sulla rivelazione delle Onde Gravitazionali nell’ambito dell’Esperimento “Virgo”. Titolo della tesi: “Study of a Thermal Compensation System for Advanced Gravitational Wave Interferometer”; con lo scopo principale di eliminare il problema del Thermal Lensing subito dalle test mass di Virgo.

Laureato in Fisica indirizzo Astrofisica e Fisica dello Spazio all’Università “Sapienza” di Roma. Tesi di Laurea Sperimentale sull’osservazione dell’effetto Sunyaev-Zel’dovich dal titolo “Progettazione, Realizzazione e Test del Sistema per Controllo e Automazione dell’Apparato Criogenico dell’Esperimento MAD”.

Oltre 20 pubblicazioni scientifiche, specializzato in progettazione e implementazione di sistemi di acquisizione dati, elaborazione statistica dei dati, sistemi da vuoto e criogenici, elettronica applicata, applicazione di software come ANSYS e LabVIEW 6i.

Lo stage intrapreso allo IAPS dell'INAF si svolge presso il laboratorio di spettroscopia e planetologia, e riguarda lo studio e la caratterizzazione dello spettrometro ad immagine spare dello spettrometro VIR-MS (Visible and InfraRed Mapping Spectrometer) utilizzato nella missione DAWN. L’analisi sperimentale riguarda l’elaborazione e interpretazione di dati acquisiti utili alla caratterizzazione dello strumento, nonchè l’applicazione di concetti e competenze nell'ambito mineralogico riguardanti l’analisi dei caratteri fisico-chimici degli asteroidi.

Email: morgia.alessandro@gmail.com


Alfonso Orlando

Laureato in Scienze Ambientali con specializzazione nel campo dei Sistemi Informativi Geografici (acquisizione ECDL GIS). Ha lavorato presso l’Università degli Studi del Molise per un progetto Europeo promosso dall’Unesco per la riclassificazione dei dati in ambito GIS nella Riserva della Biosfera UNESCO “Collemeluccio-Montedimezzo”. Successivamente si specializza nel settore dell’efficienza energetica e risorse energetiche rinnovabili conseguendo un master presso la Sapienza e un attestato di Energy Manager conseguito presso l’ENEA di Napoli. Negli ultimi anni ha lavorato presso il Centro di Ricerca ENEA Casaccia occupandosi di diversi progetti europei ELIH-MED, MSP, Build UP Skills e Cleaner Production. Ha conseguito inoltre le qualifiche di Auditor per i sitemi di gestione della Qualità ISO EN UNI 9001, Ambiente ISO UNI EN 14001, Sicurezza OHSAS 18001 e Food Safety.

Durante il periodo di stage svolto presso il laboratorio di Osservazione della Terra dell'Università di Roma "Tor Vergata" ha sviluppato uno studio di monitoraggio dell'uso del territorio su scala nazionale tramite dati satellitari. Attualmente prosegue l'attività lavorativa contribuendo allo sviluppo di progetti di telerilevamento spaziale.

Email: alfonso.orlando.now@alice.it


Stefano Pilo

Laureato in fisica con indirizzo astrofisica presso l'Università “Sapienza” di Roma con una tesi sperimentale dal titolo “Il tasso di formazione stellare nelle galassie di alto redshift” presso l'INAF - Osservatorio di Roma in cui ha studiato le proprietà statistiche di galassie di alto redshift e lavorato su nuovi algoritmi per la fotometria da immagini in banda ottica ed infrarossa. Ha vinto una borsa di studio presso INAF nel settore di ricerca dell'evoluzione galattica; prende inoltre parte al progetto della missione ESA per il satellite EUCLID occupandosi di analisi e simulazione di immagini nell'ottico ed infrarosso e della parte di pianificazione e programmazione del progetto stesso. Da anni si occupa attivamente di divulgazione scientifica con l'associazione culturale “Scienza Diffusa” da lui stesso co-fondata.

Ha svolto lo stage presso il NEO COORDINATION CENTRE dell'ESA (presso ESRIN, Frascati)

è stato impiegato sia nelle attività di studio che nelle operazioni del centro stesso rivolte al monitoraggio del rischio asteroidale lavorando in DEIMOS SPACE, azienda aerospaziale spagnola. Nello specifico si è formato come Front Desk Operator affiancando l'operatore del centro svolgendo le mansioni caratteristiche di questo ruolo. Ha inoltre sviluppato un codice python per l'implementazione delle funzionalità del portale web del NEOCC.

Attualmente continua a lavorare presso INAF-OAR principalmente sul progetto EUCLID.

Email: stefano_pilo@fastwebnet.it


Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Marzo 2014 11:24